I 18 paesi in cui non paghi le tasse se ottieni la residenza

November 2018

Avere una seconda cittadinanza è una parte importante della diversificazione internazionale, ma avere un passaporto di riserva da solo non pone fine ai tuoi obblighi fiscali, se questo è il tuo obiettivo.

Cittadini di paesi come l’Italia, l’Australia, il Regno Unito, il Canada, la Norvegia e altri potrebbero avere un sacco di ostacoli da attraversare se vogliono smettere di pagare le tasse nel loro paese d’origine, anche dopo essere partiti.
Mentre solo i cittadini statunitensi sono obbligati a rinunciare al loro passaporto per sfuggire alla rete fiscale, ci sono altri paesi in cui diventare fiscalmente non residenti è molto difficile..
Non importa quale sia la tua situazione, avere la residenza in paesi a bassa tassazione o totalmente esentasse ti dà molta libertà. Hai notato che tutte le agenzie fiscali governative vogliono sapere in quale paese sei residente? Essere residenti in un paese con tasse elevate potrebbe causare molti problemi.
Per questo motivo, la famosa teoria delle Bandiera (non mettere tutte le uova in un paniere), suggerisce di avere la residenza in un paese esentasse che non cercherà di mettere le mani sui soldi che guadagni da nessun’altra parte.

Il succo del discorso è che conviene “andare dove sei trattato meglio” in un mondo in cui essere residente nel paese sbagliato ti mette spesso con le spalle al muro e ti costringe a pagare le tasse ovunque nel mondo tu abbia prodotto reddito.

Esistono due strategie per pagare l’imposta zero in base al tuo paese di residenza:

1. Diventa residente in uno dei paesi esentasse che non impone tasse sul reddito o imposte sulle plusvalenze, o

2. Diventa residente in un paese in cui le imposte sono solo territoriali, dove cioè paghi solo tasse sul reddito prodotto all’interno dei loro confini … e quindi fai in modo di non avere entrate locali, cioè fai business al di fuori dei loro confini.

Innanzitutto, esaminiamo un elenco di paesi con imposte sul reddito pari a zero.

SECONDA RESIDENZA NEI PAESI PRIVI DI TASSE

Questi paesi hanno zero imposte sul reddito, semplici e semplici. Ciò significa che potrebbe non essere nemmeno necessario preoccuparsi di presentare una dichiarazione dei redditi. La pianificazione fiscale diventa molto più semplice quando il tasso è semplicemente zero!

LE BAHAMAS

Le Bahamas realizzano un grande gettito nelle loro casse dal turismo, hanno quindi scelto di eliminare le tasse sul reddito dei residenti. Con centinaia di navi da crociera che attraccano nei loro porti è facile capire perché possono permettersi di essere un paese esentasse. I residenti delle Bahamas pagano zero tasse sui soldi che guadagnano in qualsiasi parte del mondo.
Se vuoi diventare un residente delle Bahamas devi versare una tassa di iscrizione al governo per la residenza temporanea, rinnovabile annualmente, la tasse è di soli $ 1.000. Se  prevedi di stabilirti e rimanerci per un po’, ti conviene valutare l’acquisto di un immobile del valore di $ 250.000, in questo modo avrai la possibilità di ottenere la  residenza a lungo termine o addirittura la residenza permanente. Il paese dà la priorità agli investimenti e premia la ricchezza. E se pensavate che le Bahamas fossero una repubblica delle banane, il suo passaporto è in realtà uno dei 25 migliori al mondo.

 

BRITISH VIRGIN ISLANDS

Mentre ottenere un permesso di lavoro nelle British Virgin Islands può essere piuttosto burocratico, ottenere un visto di residenza dimostrando di essere una persona autosufficiente può essere abbastanza facile; il processo richiede meno di un mese nella maggior parte dei casi se sei idoneo. Devi solo fornire estratti conto bancari che dimostrino che puoi permetterti di sostenerti e devii pagare una cauzione di $ 1.000.
Le British Virgin Islands consentono ogni anno l’accesso a diverse decine di nuovi residenti temporanei. Anche se hanno il vantaggio di essere un paese esentasse, sono davvero molto piccole per pensare di viverci una vita intera, a meno che non abbiate un forte spirito solitario.. Ottenere una residenza permanente richiede vent’anni di vita quasi senza sosta nelle BVI, e poiché non è una nazione sovrana, anche la cittadinanza è difficile da ottenere.

BRUNEI

Il Sultano del Brunei ha così tanti soldi che non ha davvero bisogno di investitori che vadano a risiedere sul suo Sultanato. Tuttavia, con un investimento abbastanza grande, è possibile ottenere la residenza o lo status di residente permanente in questo piccolo paese situato nella parte del Borneo della Malesia, anche se non lo consiglierei.
Tra i diversi paesi senza alcuna imposta sul reddito, il Brunei non possiamo considerarlo esattamente un paese libero. Di fatto è di proprietà del sultano, che regna sovrano e fa il brutto e il cattivo tempo. Diverse sono le testimonianze di cittadini che hanno dovuto lasciare il paese per i comportamenti oppressivi delle autorità locali. La maggior parte dell’immigrazione si basa sul fatto di essere sposati con un cittadino del Brunei, ma ci sono eccezioni per gli investitori, eccezioni cosí nebulose da non valere la pena di considerare.

 

lE CAYMAN ISLANDS

Il gioiello della corona del mondo offshore si trova nei Caraibi, sono le Isole Cayman e non sono un paese per poveri! Le autorità finanziarie di Cayman hanno fatto di tutto per rendere estremamente costoso ottenere la residenza nel loro paese, l’immigrazione richiede un bel pò di soldi. Nello specifico, se vuoi vivere a Grand Cayman, devi avere un reddito annuo di circa $ 145.000 e fare un investimento di $ 600.000 in proprietà immobiliari o in qualche società delle Isole Cayman. Questi requisiti sono quasi dimezzati se si vuole vivere in una delle isole più piccole e meno appariscenti come Cayman Brac.
Dopo otto anni di residenza nelle Isole Cayman, puoi richiedere la residenza permanente. Se stai cercando un posto da VIP per vivere e una villa sulla spiaggia, le Caymans possono essere un’ottima scelta; considerale il Principato di Monaco dei Caraibi. Tuttavia, con i requisiti di investimento recentemente aumentati, non è certamente economico, daltronde se vuoi rischiare di essere il vicino di casa di Berlusconi…

MONACO

Il Principato di Monaco, che dire… sex appeal, fascino, eleganza, glamour. Monaco trasuda tutto questo e molto altro. Il principato europeo – confinante con Francia e Italia – fa parte della splendida Costa Azzurra, ed è ben collegato con treno, aereo o elicottero al resto dell’Europa. È la residenza a zero tasse perfetta se si preferisce il glamour europeo ad una vita su di un isola sperduta nel Pacifico. A Monaco sarai in compagnia di alcune delle persone più ricche del mondo, assicurati solo che ti piaccia vivere a Monaco, perché in realtà dovrai trascorrere lí molto tempo  per mantenere il tuo permesso di soggiorno.
Monaco richiede che i potenziali residenti depositino € 500.000 in una banca di Monaco e acquistino almeno € 500.000 di immobili a Monaco, facile no? se non fosse che trovare anche solo un box auto a quel prezzo è cosa assai difficile. Il governo ha anche represso i tentativi di chi acquistava piccoli studios per aggirare la norma. A Monaco non interessano “residenti bassospendenti”, il che significa che in pratica dovrai spendere diversi milioni di euro solo per entrare.

TURKS AND CAICOS ISLANDS

Definita nell’ambiente “la canaglia dei territori d’oltremare britannici”, Turks e Caicos ha presentato un programma di residenza fiscale su base economica che offre permessi di soggiorno rapidi agli stranieri che spendono almeno $ 300.000 per costruire una nuova casa o ristrutturare una proprietà fatiscente. Oppure che investono almeno $ 750.000 in una società a maggioranza di proprietà dei locali.
Turks e Caicos è un’opzione meno costosa rispetto alle Isole Cayman o le Isole Vergini britanniche solo che è parte dell’ impero britannico. A conti fatti si potrebbe facilmente acquistare la cittadinanza a St. Kitts e Nevis e vivere lì esentasse, per lo stesso prezzo di Turks e Caicos ottieni proprietà immobiliari e passaporto ma in un paese sovrano.

Vanuatu

Uno dei pochi paesi esentasse dove ottenere la seconda cittadinanza non è impossibile, Vanuatu offre un programma di residenza molto semplice che premia chi investe di più. Gli stranieri possono investire circa $ 89.000 per un visto di residenza di un anno, rinnovabile annualmente. Investi di più e otterrai tre, cinque, dieci o anche quindici anni. Le tasse governative per la residenza di Vanuatu sono un po più alte di quanto ci si aspetterebbe, ma considerando il basso investimento e la varietà di investimenti immobiliari interessanti, vale la pena considerarla se si desidera la vita da isolano nel Pacifico meridionale. Il posto è piuttosto piccolo e si trova a nord del punto a metà strada tra l’Australia e la Nuova Zelanda. Con il passaporto di Vanuatu, che è diventato ultimamente un documento di viaggio affidabile, grazie agli innumerevoli accordi internazionali stipulati con Europa e altri paesi, ottenere la residenza nel paese con l’obiettivo di diventare un cittadino naturalizzato in futuro sembra più allettante. Considera che  Vanuatu non ha tasse sul reddito. Nessuna. Né alcuna tassa di proprietà o imposta sulle plusvalenze.

 

RESIDENZA IN PAESI A BASSA TASSAZIONE

Questi paesi tassano solo i redditi, di cittadini e stranieri, prodotti in loco. Per quanto non mi piaccia per nulla pagare le tasse, se proprio devo farlo, credo che sia il modo più giusto di farlo. Tutti i Paesi dovrebbero tassare solo il denaro guadagnato da un’attività nel loro territorio. Mentre il reddito estero, non avendo nulla a che fare con il territorio non dovrebbe essere tassato.

Se vuoi diventare residente di uno di questi paesi a bassa tassazione, dovresti assicurarti che qualsiasi reddito guadagnato all’estero e riportato nel paese non sia tassabile come reddito di origine locale;  è sempre buona norma quella di consultare un consulente fiscale locale.

 

ANGUILLA

Territorio britannico d’oltremare nelle Piccole Antille dei Caraibi, Anguilla è un piccolo attore nel mondo dei trust offshore e delle banche offshore. Anguilla offre anche un permesso di soggiorno ai pensionati che acquistano proprietà e forniscono estratti conto bancari come prova di autosufficienza.

COSTA RICA

La Costa Rica è stata a lungo la seconda residenza scelta dai pensionati americani e gli investitori stranieri. I requisiti sono diventati più rigorosi negli ultimi anni, ma chiunque abbia un reddito mensile di $ 2,500 portandolo in Costa Rica può diventare un residente. Un sacco di espatriati statunitensi e canadesi amano vivere in “Tico time”. Il Costa Rica non è esattamente un posto da cittadini, ed è diventato altamente burocratico, ma se ti piace la vita nella natura, le spiagge sabbiose o le giungle tropicali, può valere la pena di prenderlo in considerazione. Puoi persino ottenere il codice fiscale del Costa Rica e presentare ogni anno una dichiarazione dei redditi pari a zero, per giustificare al tuo paese di origine di fare la dichiarazione dei redditi in un altro paese come residente.
Comunque sia, per fare le cose bene in Costa Rica conviene avere un buon avvocato locale. Diversi amici hanno stabilito la loro residenza in Costa Rica, quelli con avvocati competenti hanno ottenuto la loro residenza in circa sei mesi, mentre gli altri in due anni.

Il primo ed unico video-corso in Italia

Impara a costituire da solo in piena autonomia la tua Ltd Inglese dopo aver seguito un corso completo che ti spiega passo passo, schermata dopo schermata, come fare.

GEORGIA

Uno dei paesi più sottovalutati sulla Terra, la Georgia sta rapidamente diventando una delle economie più libere del mondo. Il governo “business friendly” ha ridotto il numero di tasse da 21 a cinque, le tariffe sono diminuite di anno in anno. Le entrate conseguite al di fuori della Georgia non sono tassate in Georgia, anche se potrebbe essere necessario fornire la prova di eventuali depositi bancari all’interno del paese. È anche possibile ottenere la residenza fiscale, se necessario.
La Georgia offre a quasi tutti gli stranieri un visto turistico di 360 giorni, e chiunque può aprire una società in Georgia o acquistare un immobile per ottenere la residenza. 

Gibilterra

Se hai circa 3 milioni di dollari, potresti essere idoneo a diventare residente in Gibilterra. I residenti che ottengono il visto di Categoria 2, quello riservato agli investitori sul territorio, pagano una tassa massima di circa 29.000 sterline all’anno in cambio del permesso di risiedere sulla punta del Mediterraneo. Simile al programma “non dom” Iinglese, i residenti di Categoria 2 possono cosí evitare di essere sottoposti alle aliquote fiscali progressive e sebbene  non pagherai zero di tasse, avrai comunque la residenza in una giurisdizione europea molto rispettata e una tassazione praticamente fissa che ti permette in anticipo di programmare il tuo business.

Guatemala

Se si desidera ardentemente l’avventura tra le rovine Maya e una vita in America centrale, stile DI Battista, il Guatemala è uno dei quattro paesi di questa regione del mondo che offrono una tassazione su base  territoriale. Ottenere la residenza in Guatemala è facile se puoi provare di avere almeno $ 1.000 di reddito mensile, anche se devi essere disposto a vivere lì buona parte del tempo o cancelleranno il tuo visto. Se sei disposto a vivere in Guatemala a tempo pieno, è possibile ottenere la cittadinanza dopo cinque anni.

macau

Spesso sminuito e descritto solo come avventuroso avamposto del gioco d’azzardo, all’ombra di Hong Kong, Macao è invece un posto enigmatico e affascinante. A solo un’ora da Hong Kong in barca, questa regione ad amministrazione speciale della Cina, presenta il vantaggio di avere alcune banche eccellenti, oltre a zero tasse sui guadagni stranieri. Gli investitori stranieri possono ottenere la residenza investendo 3 milioni di patacas a Macao (circa 340.000 euro) nel paese. Tuttavia, poiché Macao è tecnicamente parte della della Cina, è essenzialmente impossibile ottenere la cittadinanza lì.

malesia

La Malesia è uno dei programmi di residenze secondarie più sottovalutate al mondo, in particolare per gli imprenditori e gli investitori che vogliono vivere in Asia a tempo pieno, ma non possono permettersi Singapore. Il programma “My Second Home” (o MM2H) della Malesia è estremamente semplice e non richiede molto aiuto da parte di nessuno. Se hai meno di 50 anni, dovrai dimostrare di avere un reddito mensile di $ 2.300 e depositare circa $ 70.000, ai tassi di cambio di oggi, in una banca malese. Non sarai in grado di toccare i tuoi soldi per dieci anni, o fino a quando non annullerai il visto, a meno che tu non decida di acquistare un immobile. Se hai più di 50 anni, il deposito bancario viene dimezzato. 

nicaragua

Secondo molti il Nicaragua sarà presto “la prossima Costa Rica” perché diventa più aperto e più accessibile rispetto al suo vicino meridionale. Dalle spiagge di San Juan del Sur al fascino coloniale di Grenada, il Nicaragua è il luogo ideale per avere una seconda residenza … se vuoi davvero viverci. Ottenere la residenza in Nicaragua è estremamente facile e richiede solo una prova di reddito – in genere circa $ 750 al mese – ma è necessario viverci per sei mesi all’anno, altrimenti il permesso di soggiorno e le agevolazioni fiscali territoriali scadranno.

panama

Panama ha alcune delle banche offshore più forti dell’America Latina ed è diventata un paese aperto per l’immigrazione, soprattutto per i cittadini dei paesi occidentali. Per questi cittadini, il programma di visti per le “Nazioni amichevoli di Panama” offre una residenza permanente istantanea con un deposito bancario basso di $ 5,000 e un “pareggio economico”, di solito una società panamense o l’atto di proprietà immobiliare. Ulteriori informazioni sulla residenza a Panama saranno oggetto di un articolo dedicato..

paraguay

Il Paraguay è noto per avere un programma economico per ottenere il secondo passaporto, che consente agli stranieri di ottenere una residenza permanente istantanea con un semplice deposito bancario di $ 5.200 e la cittadinanza in tre anni. Le imposte sul reddito da fonti locali sono piuttosto basse, solo del 10%, e il reddito da fonti straniere in genere non è tassato. 

singapore

Singapore non è un paradiso fiscale per gli imprenditori; non solo un’azienda a Singapore è molto più costosa da avviare e mantenere rispetto alla sua controparte di Hong Kong, ma le aliquote fiscali sono dello 0-17% sui profitti aziendali. Inoltre dovrai pagare il 20% minimo sul tuo stipendio personale (che dovrà essere alto) se vuoi la residenza a Singapore. In breve, un imprenditore attivo che vive a Singapore pagherebbe almeno $ 20-25.000 all’anno per questo privilegio. D’altra parte, gli investitori con circa $ 4 milioni da investire possono trasferirsi a Singapore e non godere di alcuna imposta su interessi bancari, plusvalenze o profitti stranieri. 

HONG KONG

Hong Kong è ancora una meta eccellente  per gli imprenditori? Ultimamente molti consulenti la raccomandano sempre meno, soprattutto perché le banche di Hong Kong sono diventate impossibili. C’è da dire che ad Hong Kong non è più facile come una volta ottenere la seconda residenza.
Hong Kong ha recentemente “sospeso” il proprio programma di investimento in capitale, che  permetteva a chiunque di lasciare $ 1,29 milioni in un conto bancario o di intermediazione e vivere a Hong Kong. E credo che tutto ciò non tornerà … mai. Molto semplicemente, Hong Kong non ha bisogno che tu viva lì, hanno già parecchi guai con il sovraaffollamento, e sono molto contenti cosí con i mega-milionari già presenti.
Ora, è ancora possibile ottenere una seconda residenza a Hong Kong avviando un’attività e aprendo un ufficio fisico lì, ma questo ti metterà a dura prova, sia per le tasse di Hong Kong, per quanto ragionevoli siano, che per il costo della vita.

Se dopo tutto questo preferisci ancora la tua cara vecchia Europa, leggi questo articolo sulla LTD Inglese.

Il primo ed unico video-corso in Italia

Impara a costituire da solo in piena autonomia la tua Ltd Inglese dopo aver seguito un corso completo che ti spiega passo passo, schermata dopo schermata, come fare.

ltd inglese

Categorie

Archivi

Scopri una banca amica…

Aiutiamo il tuo business a decollare!

Compila il form e sarai presto ricontattato. Parlerai prima con Luigi Loconsole, il Director di LtdandBusiness, che saprà indicarti da subito le possibilità e le procedure da seguire in funzione delle tue esigenze.